Sagra dell'Uva

La prima edizione di questa Sagra quasi centenaria fu celebrata il 23 settembre 1928.
Si tiene da decenni ormai nel primo fine settimana di ottobre, dal giovedì alla domenica.
E' questa la festa del raccolto, ma anche della fecondita' della terra, in questa zona particolarmente ricca di vigneti coltivati a Verdicchio.
LA SAGRA DELL'UVA nasce da un ricco e secolare patrimonio di tradizioni, di cultura, di economia agricola e si impone come festa di popolo che per diversi giorni richiama a Cupramontana migliaia di persone.
Gli elementi caratteristici della civiltà contadina vengono riproposti con accoglienza calorosa: i balli tradizionali, tra cui il "saltarello" presentato dai gruppi folcloristici locali, i canti (cosiddetti stornelli) che si facevano nei campi durante la vendemmia con strumenti di allora quali la fisarmonica e gli organetti. IL PALIO DEL VERDICCHIO: si tratta di una competizione che prevede una gara di pigiatura dell'uva con i piedi, proprio come veniva fatta nei secoli passati. Viene disputata il sabato pomeriggio tra i rappresentanti dei comuni della zona di produzione.
LA SFILATA dei CARRI ALLEGORICI è uno dei momenti più attesi della Sagra: le contrade e le frazioni del paese presentano un loro carro dove di volta in volta i temi della tradizione vitivinicola vengono associati con l'attualità politica, sociale o storica, tanto del paese e della comunità quanto con l’attualità nazionale su più larga scala, creando effetti creativi gustosi ed esilaranti. GLI STANDS, in cuprense "capanne", vengono predisposti per la distribuzione dell'uva e del vino e per gustare i prodotti tipici della gastronomia locale.
LA SAGRA DELL'UVA di Cupramontana coniuga così in maniera encomiabile uva, verdicchio e cucina nel nome della tradizione più vera ed autentica e per questo mai superata.
Per informazioni, foto e PROGRAMMA DELLA SAGRA DELL'UVA è possibile consultare il sito ad essa dedicato all'indirizzo www.sagradelluva.com