Cupramontana, capitale del Verdicchio

Situato nel cuore delle Regione Marche a 505 metri sul livello del mare, Cupramontana è il luogo ideale per un soggiorno rilassante, buon cibo e buon vino, per una vacanza attiva, sportiva o culturale.

Cristiano Dellabella e le sue chimere

 

Il “genio” delle Marche, come recitava tempo fa una pubblicità regionale, non si vede solo nei grandi personaggi del passato. Tra i famosi Leopardi, Raffaello e Rossini, non vanno dimenticati gli artisti presenti che meritano un post nel nostro blog.

Uno di questi artisti è anche un nostro concittadino: Cristiano Dellabella.

Cristiano ha raccolto elementi naturali, e non solo, dall'ambiente che lo circonda fin dalla sua tenera età. Era capace di vedere in quegli oggetti abbandonati qualcosa in azione, intrappolato sotto molta polvere, sporcizia o ruggine. Dopo aver studiato una scultura di scorpione fatta di bulloni di metallo, Cristiano ha trovato l'ispirazione giusta e ha iniziato ad assemblare quei pezzi conservati nel suo garage. È così che una vecchia forchetta è diventata una coda, un pezzo di ferro una gamba e la sua prima chimera ha preso vita.

Cristiano è un vero artista creativo e lo vedi nei suoi dipinti, poesie, fumetti, sessioni di lettura e molto altro. Le sue opere sono spesso esposte in mostre temporanee, che portano il nome di  “Le chimere delle colline” .

Ma chi sono le chimere? La chimera è una creatura della mitologia greca composta da diverse parti di animali, da qui la creatura creata da Cristiano. Non c'è e non ci può essere solo un'interpretazione per queste opere d'arte e in alcune delle creature puoi vedere un messicano, una gru o un ragno. Una specie di millepiedi risalta subito, anche perché, a differenza della maggior parte delle altre chimere, è colorato; gli estintori rossi dismessi del vecchio teatro di Cupramontana formavano il corpo dell'animale.

Cristiano è un uomo molto impegnato non solo con la sua creatività, ma anche con il suo impegno con le feste e le riunioni locali. Isabelle ci ha scambiato due chiacchiere: Cristiano racconta che, una volta impegnato con le sue opere, spesso non riesce a smettere. Ma a volte capita che si fermi nel bel mezzo di un processo creativo e crei qualcosa solo a metà e non lo finisca mai più. Trova il suo materiale ovunque e anche la gente del posto gli porta quello che trova nel capannone o in cantina. Ma è molto esigente e prende solo le parti la cui forma lo ha ispirato. Dopotutto, non vuole servire da discarica.

Da qui la domanda: è arte riciclata, arte astratta? Cristiano si rifiuta di impegnarsi. “Faccio arte per tutti in modo che sia mia madre, che ha solo la licenza elementare, sia un'abile storica dell'arte, possano godersela. Penso che sia importante creare qualcosa in modo da poter esporre e creare un luogo di incontro in cui le persone condividono idee e pensieri, o semplicemente si divertono".

Se l'arte di Cristiano ti ha ispirato, tieni d'occhio altri annunci di mostre di volta in volta nella regione vicina e lontana. Altrimenti, puoi cercare Cristiano nella cantina di Colonnara a Cupramontana o mentre è attivo in molti eventi a Cupramontana.

Stampa Email

Contattaci

  • Ufficio Turistico
    Corso Leopardi 59 | 60034 Cupramontana
  • +39-0731-780199
  • turismo@cupramontana-accoglie.it
  • Restiamo connessi